News

Inedita e maestosa la Berenice di Luca da Reggio – Cantore Galleria – Stand 1 area Guido Reni

Luca Ferrari detto Luca Da Reggio – Berenice, olio su tela, 1640 circa.
Cantore Galleria

Pietro Cantore, Tesoriere dell’Associazione Antiquari d’Italia e Presidente Antiquari Modenesi svela un tesoro inestimabile in esposizione allo stand 1 area GUIDO RENI CANTORE GALLERIA ANTIQUARIA. La BERENICE di Luca Ferrari detto Luca da Reggio, apprendista di Guido Reni come attesta il Tiraboschi (1786) seguito dal Lanzi (1808), è un’opera dall’alto coinvolgimento emotivo. Opera sconosciuta al mercato, di recente acquisizione da parte della Galleria Cantore viene esposta per la prima volta a Modenantiquaria. Berenice viene qui raffigurata in tutta la sua maestosità dal rarissimo Maestro reggiano, le cui opere si possono ammirare in pochissimi Musei Italiani tra cui la Galleria Estense.

“Il mercato è  profondamente cambiato, e noi (antiquari e acquirenti) insieme a lui – dichiara Pietro Cantore. Oggi è fondamentale ricostruire i contesti, le provenienze. Non si compra più come un tempo per capriccio o per il gusto dominante. Si acquista con convinzione un frammento di un passato a volte lontanissimo, ma capace di grande suggestione, nel dipinto come nell’oggetto. E’ un’evoluzione epocale che si riflette anche nella mostra. Eventi collaterali, incontri con storici dell’arte e protagonisti del mercato, dialogo con la città, un vetting di specialisti riconosciuti internazionalmente. Questo 2020 sarà ricco di soddisfazioni, le partecipazioni sono davvero importanti e sono molto grato ad Alessandra di Castro presidente dell’Associazione Antiquari d’Italia appena insediato, che ha voluto sostenere il mercato dell’arte italiano con la sua presenza” – conclude il Tesoriere AAI.