News

Straordinaria bellezza e fascino ammaliante: Cantore Galleria Antiquaria

Pietro Cantore, Tesoriere dell’Associazione Antiquari d’Italia e Presidente Antiquari Modenesi e la sensuale “BERENICE” di Luca Ferrari detto “Luca da Reggio”.

Affascinante Berenice e affascinante la sua storia: regina cirenaica di straordinaria bellezza, dai lineamenti delicati e dai lunghissimi capelli preoccupata per le sorti del marito Tolomeo, partito per una campagna militare in Siria, con un voto solenne offre alla dea Afrodite Zefirite la sua splendida chioma in cambio della sua incolumità.
Al ritorno trionfante di Tolomeo, Berenice mantiene la promessa e dona alla dea Afrodite la sua lunga chioma raccolta in una treccia. Ma, il giorno seguente all’offerta, la treccia scompare. Il sommo sacerdote del tempio di Serapide viene accusato di aver rimosso la treccia e Berenice disperata scoppia in lacrime; Tolomeo ordina quindi la chiusura delle porte della città per farla setacciare. Della treccia nessuna traccia. A questo punto l’intervento di Conone di Sarno il grande saggio, matematico nonché astronomo di corte e amico di Archimede da Siracusa, si rivela risolutivo. Alzando le dita verso il cielo…fa notare quanto gli Dei avessero gradito l’offerta di Berenice tanto da fissarla tra le stelle del firmamento.

Avete presente quelle tre piccole stelle che formano una piccola V vicino al centro della coda del carro dell’Orsa Maggiore? Ora si chiamano, grazie proprio a Conone, “Coma di Berenice (Chioma di Berenice)”.

Il firmamento grazie a Conone, si colora così di una nuova storia d’amore tramandata e ricordata ancora oggi da astronomi e studiosi.

Vi aspettiamo a Modenantiquaria dal 26 marzo al 3 aprile in Cantore Galleria Antiquaria…in una notte serena e stellata sarà poi ancora più appagante alzare gli occhi al cielo e cercare nella volta celeste questa romantica storia d’amore per poter ancora sognare!

Luca Ferrari detto “Luca da Reggio
(Reggio Emilia 1605 – Padova 1654)
Berenice
Olio su tela, cm 64 x 84