IL MERCANTE DELLE VENEZIE Works of Art and Paintings

PAD. Modenantiquaria

ANTONIO GIORGETTI

(Documentato dal 1657 al 1669)
NATIVITÀ
Cera rossa, cm. 30 x 39 x 4
Scheda di Alessandra Giannotti

DOMENICO DA VENEZIA, detto MASTRO DOMENICO

(Venezia 1520-1525 – post 1569)
CRESPINA IN MAIOLICA ISTORIATA CON ALLEGORIA DEL MESE DI DICEMBRE

Iscrizione sotto il piede: “Decenbrio/ qesto animall quando/ e buon da ocidere vedillo/caminar a pasi tremolli/ In buone songie/ lo facio divide/re”

Maiolica decorata a gran fuoco, diametro cm. 31, altezza cm. 7,5

Bibliografia di riferimento:
Lesmann, Italianische Majolika, tav. 816
(per una crespina della stessa forma)

CORNELIS DE BAILLEUR

(1607 Anversa – 1671)
MADONNA CON BAMBINO E ANGELI
Olio su rame, cm. 30,5 x 23,5 cm

JAN VERMEULEN

(Documentato ad Haarlem dal 1638 al 1674)
VANITAS
Olio su tavola di quercia, cm. 42,5 x 55,5
Firmato sullo spartito musicale col monogramma “VMj”
Scheda a cura di Jasper Hillegers

GIOVAN FRANCESCO PIERI

(Prato 1699 – Napoli 1773

SANT’ANTONIO ABATE e SAN PAOLO DI TEBE

Coppia di sculture in cera entro le cornici originali in legno scolpito e dorato, 28,5 x 25 cm.
Epoca Metà del XVIII secolo

A tergo numerosi sigilli in ceralacca di antiche collezioni, i numeri di inventario 5 e 7 e due cartigli recanti l’iscrizione Cera policroma di Gaetano Zumbo 1656-1701

ANTONIO MONTAUTI, attribuiti a

(1685 Firenze – 1740)
PAPA CLEMENTE IX e PAPA CLEMENTE X
Coppia di rilievi in marmo bianco entro le cornici originali in marmo grigio
Diametro cm. 28
Epoca Roma, 1720 circa

GALLERIA

Mercante d’arte di terza generazione, Giovanni Bedin apre la sua galleria a Vicenza, nel cuore della città, vicino alla Basilica dei Santi Felice e Fortunato. Particolarmente interessato alla cultura del cabinet of curiosity e all’orizzonte figurativo fiammingo ed olandese, decide di dedicarsi alla ricerca di preziosi oggetti da wunderkammer dal XIII al XVIII secolo e a raffinati dipinti su tavola e su rame del XVI e XVII secolo; non mancano nella sua collezione elevate esperienze figurative italiane. Nei suoi cataloghi troviamo sculture in metalli preziosi e in marmo, rare e raffinate opere di cerolplasti, piccoli ritratti su argento e altre grandi rarità, come una importante maiolica istoriata di Mastro Domenico da Venezia o un raro monetiere in ebano e metallo argentato e dorato di secondo Cinquecento.

CONTATTI

indirizzo

INDIRIZZO

CORSO SS. FELICE E FORTUNATO, 197 INT. 3, 36100 VICENZA

telefono

TELEFONO

+39 366 9916089

DOVE SIAMO